IL MATEMATICO E LA GUERRA

Il 28 ottobre 1917, nei giorni successivi alla disfatta di Caporetto, cadeva presso la Subida il comandante della 98°  Compagnia del I° Reggimento Genio: Eugenio Elia Levi. Colpito da un cecchino moriva così uno dei più geniali, brillanti e promettenti matematici ialiani del diciannovesimo secolo; nato a Torino nel 1883, nono di dieci fratelli ( anche il minore, Decio Valerio, cadde sul Monte Santo nel 1917) si laureò alla Normale di Pisa nel 1905 e le sue ricerche furono di notevole importanza in svariati Leggi tutto “IL MATEMATICO E LA GUERRA”